Roberto Olmeda e la sua collezione

Conosciuto dai pesaresi come titolare dello stabilimento Bagni Roby, situato sulla spiaggia di Ponente, Roberto Olmeda è un appassionato collezionista, che da almeno vent’anni setaccia le campagne tra Marche e Romagna alla ricerca di oggetti desueti, oggi esposti in bell’ordine nel seminterrato della sua abitazione di Tavullia.
Nel tempo la sua collezione si è arricchita di pezzi rari, recuperati nei mercatini di mezza Italia e non solo che, riposti ombrelloni e lettini, Roby restaura e ripulisce con cura, per riportarne alla luce colori e materia originali. Attrezzi agricoli dalle forme di scultura, ferri da stiro, macinini per caffè e orzo, bilance, aratri, strumenti da lavoro e persino un registratore di cassa proveniente da un saloon statunitense: questo e molto altro comprende la raccolta Olmeda, che offre una significativa panoramica sulla vita quotidiana nelle nostre zone negli ultimi trecento anni, con incursioni in periodi precedenti.
Vicino a Belvedere Fogliense per ascendenze familiari di linea paterna (la madre Luigia era invece una Benelli di Tavullia), Roberto Olmeda ha partecipato a Un paese e cento storie 2012 con una selezione di oggetti d’uso in cucina, esposti durante la festa di domenica 11.

Collezione Roberto Olmeda, Tavullia
Alcuni oggetti da cucina dalla collezione Roberto Olmeda, Tavullia

ladirce

Ti è piaciuto questo articolo? La tua opinione è importante per noi!